Panta rei.

Settembre, ci siamo… Ma con ben altre aspettative nell’immediato… Ho cancellato i miei impegni per il tuo bene e la tua tranquillità, ma mi è costato tanto. Atto dovuto, vero e non c’era soluzione… Una parte dell’estate che non dimenticherò, ma che mi ha fatto capire ancora di più se ce ne fosse ancora bisogno, quanto sei importante per me. L’essenziale, per rubare un titolo già scritto, ma che rende l’idea… Mi manchi mio grande amore, vorrei stringerti a me, specialmente ora che alcune piccole cose della mia vita lavorativa non girano come vorrei… Il momento più duro saranno i giorni che ti saprò sola, seppure in compagnia della tua cucciola, e io non potrò vederti. Ma tutto scorre… Panta rei… diceva Eraclito. Accettare il divenire e il continuo mutamento. Così la nostra storia è un saliscendi continuo ed è bella ed unica anche per questo, mio amato bene… Il sole è nuovo ogni giorno, le acque che compongono i fiumi non sono mai le stesse, e così noi due e la nostra storia… Un continuo mutare delle situazioni e le opportunità che la vita ci crea. E così come le opportunità ora ci sono negate proprio perché tutto è in movimento e muta, sono certo che ci saranno dei momenti favorevoli. Voglio crederlo fermamente amore mio. Perché la vita è fatta anche di abbracci e baci, e la nostra vita, la nostra storia, ne ha un dannato bisogno. Ti amo tanto e questa è una cosa certa, che lo scorrere del tempo non può minimamente scalfire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Vai alla barra degli strumenti